Tipi di squilibrio

tipi di squilibrio

La posizione del centro di massa e degli assi principali d’inerzia sono determinati dalla distribuzione della massa.
all’interno della parte. Quando l’asse di rotazione non coincide con un asse principale di inerzia, si verificano vari tipi di squilibrio.

È importante fare una distinzione tra sbilanciamento e correzione dell’equilibrio. Lo squilibrio è una massa
proprietà. Diventa una caratteristica del pezzo quando viene definito un asse di rotazione. Correzione dell’equilibrio
viene utilizzato sia per modificare le proprietà della massa che per migliorare l’allineamento dell’asse di rotazione con la massa.
centro e/o l’asse principale centrale. Entrambi possono essere espressi come pesi e raggi e hanno in comune
terminologia. Inoltre, questa sezione tratta dello squilibrio come proprietà della massa e dei suoi tipi.

SQUILIBRIO STATICO

Esiste una condizione di squilibrio statico quando il centro della massa non si trova sull’asse di rotazione. Statico
Lo squilibrio è noto anche come squilibrio di forza. Fondamentalmente, lo squilibrio statico è una condizione ideale, che ha il
condizione aggiuntiva che l’asse di rotazione sia parallelo all’asse principale centrale – nessuna coppia
squilibrio.

In genere, lo squilibrio statico può essere corretto con un solo peso. Quindi, la correzione viene effettuata nel piano del centro di massa ed è sufficiente a spostare il centro di massa sull’asse di rotazione. In conclusione, è importante allineare la correzione allo squilibrio iniziale per spostare il centro della massa direttamente verso l’asse di rotazione.

In sintesi, lo squilibrio statico può essere rilevato su bilanciatori rotanti o non rotanti.

SQUILIBRIO DI COPPIA

In primo luogo, esiste una condizione specifica che si verifica quando l’asse principale centrale di inerzia non è parallelo all’asse di rotazione. Lo squilibrio di coppia viene spesso presentato come squilibrio dinamico nei corsi di ingegneria, tuttavia
questo termine è definito diversamente da
ISO 1925
ed è riservato al caso più generale di combinazione statica
e squilibrio di coppia. Come definito, lo squilibrio di coppia è una condizione ideale. In particolare, porta con sé l’ulteriore
Se il centro della massa si trova sull’asse di rotazione, non vi è alcuno squilibrio statico.

La correzione di coppia richiede l’aggiunta di due pesi uguali al pezzo da lavorare, distanti 180 gradi l’uno dall’altro in due
piani di correzione. La distanza tra questi piani è chiamata braccio di coppia. Mentre la statica
Lo squilibrio può essere misurato con un bilanciatore non rotante, mentre lo squilibrio di coppia può essere misurato solo su un
bilanciatore rotante.

SQUILIBRIO DINAMICO

Il caso più generale di squilibrio in cui l’asse principale centrale non è parallelo a e non
intersecano l’asse di rotazione.

Lo sbilanciamento dinamico viene anche definito sbilanciamento su due piani, a indicare che è necessaria una correzione in
due piani per eliminare completamente lo squilibrio dinamico. In questa situazione, una specifica di bilanciamento a due piani deve includere la posizione assiale dei piani di correzione per essere completa. Lo squilibrio dinamico cattura tutto lo squilibrio, ogni volta che esiste in un rotore.

Questo tipo di squilibrio può essere misurato solo su un bilanciatore rotante, poiché include lo squilibrio di coppia.

SQUILIBRIO QUASI STATICO

In breve, si tratta di una forma speciale di squilibrio dinamico in cui i vettori di squilibrio statico e di coppia si trovano sullo stesso piano. L’asse principale centrale interseca l’asse di rotazione, ma il centro di massa non si trova sull’asse di rotazione.
asse di rotazione.

Questo è il caso in cui un rotore altrimenti bilanciato viene alterato (aggiungendo o togliendo peso) in un aereo
a una certa distanza dal centro di massa. Per questo motivo, l’alterazione crea uno sbilanciamento statico e una coppia di
squilibrio. Al contrario, un rotore con squilibrio quasi statico può essere bilanciato con una singola correzione di
la giusta grandezza nel piano appropriato.

UNITÀ DI SQUILIBRIO

Le correzioni di bilanciamento sono normalmente specificate come un peso aggiunto o rimosso a un raggio. Il peso o
Le unità di massa possono essere qualsiasi unità di misura conveniente. Le unità di misura del peso più comunemente utilizzate sono le once.
e, occasionalmente, libbre, ma le unità di massa più comuni sono i grammi (g) o i chilogrammi (kg).

La capacità e l’accuratezza dell’attrezzatura di pesatura disponibile devono essere prese in considerazione per garantire che la precisione del peso sia sufficiente per il compito.

Pertanto, le combinazioni più comuni utilizzate per specificare lo squilibrio sono once pollici, grammi pollici, grammi millimetri, grammi centimetri e chilogrammi metri.

MOVIMENTO DI PARTI NON BILANCIATE

Qual è l’effetto dello squilibrio su una parte rotante? Da un lato, se i supporti del rotore sono rigidi, la
Le forze esercitate sui supporti possono essere molto elevate e potenzialmente dannose. Queste forze sono la causa dello squilibrio. In particolare, si tratta delle forze centrifughe descritte in precedenza.

D’altra parte, con i supporti flessibili, la parte è vincolata in modo lasco e può presentare ampie ampiezze di spostamento. L’ampiezza della vibrazione è proporzionale allo squilibrio e limitata dalla distanza tra il centro della massa e l’asse di rotazione. Pertanto, la maggior parte delle applicazioni sono una combinazione di entrambi.


Potresti essere interessato anche a: